Come affrontare il mal d’auto del cane

Cinetosi o mal d’auto del cane: un problema per tanti nostri amici a quattro zampe.

Ecco alcuni consigli pratici per come affrontare ed eliminare il problema.

Il mal d’auto del cane è una situazione molto più diffusa di quanto si pensa: secondo le statistiche, infatti, 1 cane su 6 soffre di cinetosi.

Si tratta di quella condizione per cui un cane durante un viaggio (anche di breve durata) presenta i seguenti sintomi:

  • respiro affannato,
  • aumento della salivazione,
  • eruttazione,
  • leccamento delle labbra,
  • agitazione,
  • vomito.

I cani brachicefali (come ad esempio il Carlino, il Bulldog Inglese, il Bouledogue Francese, il Cavalier King Charles Spaniel, ecc..) sono quelli solitamente più soggetti a questo tipo di disagio, per via della loro congenita maggior difficoltà respiratoria.

Tuttavia, più in generale, può manifestarsi in tutte le razze la causa fisica che provoca nausea e conseguente vomito che risiede nel sistema vestibolare, ovvero nella parte interna dell’orecchio deputata al mantenimento dell’equilibrio.

mal d'auto del cane

Il modo migliore per evitare il mal d’auto del cane

Sicuramente il modo migliore per evitare la cinetosi è abituare il cane all’automobile, se possibile fin da cucciolo.

I cuccioli hanno un sistema vestibolare non completamente sviluppato e, benché questo possa comportare una maggiore sensibilità al problema, il loro adeguamento è facilitato dalla loro maggiore capacità di apprendimento degli stimoli circostanti. Se agiamo in maniera corretta, cioè gradualmente e con regolarità senza forzarlo troppo, allora il cucciolo presto non accuserà più nessun tipo di disturbo.

Alcuni piccoli accorgimenti per avvicinare il cane in modo corretto all’auto:

  • Cominciare il prima possibile ad avvicinare il cucciolo all’auto.
  • Farlo giocare in macchina, oppure somministrargli del cibo a lui gradito, prima di cominciare a fare viaggi, in modo che possa associare all’auto situazioni piacevoli e positive.
  • Iniziare con brevissimi tragitti, allungandoli gradualmente.
  • Se il cucciolo soffre, continuare a portarlo in auto a giocare, ma senza spostamenti prima di qualche settimana.
  • Abituarlo a tragitti la cui destinazione è un luogo piacevole per lui: il parco giochi, ad esempio, o comunque posti piacevoli (se lo abituiamo a salire in macchina solo per andare dal veterinario per lui sarà sempre e comunque un’esperienza traumatizzante).

Esistono dei rimedi naturali per prevenire o attenuare il mal d’auto?

Per affrontare il mal d’auto esistono una serie di rimedi naturali, come ad esempio l’omeopatia che può intervenire sia a livello di cinetosi, ma anche a livello di ansia, ovvero quando il cane comincia ad agitarsi solo avvicinandosi alla macchina. Particolarmente indicati per la cinetosi sono tabacus, cocculus, petroleus e ipeca, mentre il Gelsemium può essere un ottimo rimedio per l’ansia da anticipazione.

Ancora, sempre come rimedio alla nausea sono indicati alcuni fiori di Bach e lo zenzero.

in ogni caso, prima di somministrare al vostro cane qualsiasi tipo di rimedio, sarebbe meglio rivolgersi ad un veterinario.

mal d'auto del cane

Come comportarsi se invece il cane ha paura dell’auto?

Esistono situazioni in cui è l’auto stessa a diventare l’elemento fobico, magari associata ad un evento fortemente traumatico. In questi casi, il cane manifesterà dei fortissimi disagi, che compariranno ancor prima dell’auto in movimento, come:

  • tentativi di fuga alla vista dell’auto,
  • agitazione,
  • tremori,
  • respirazione affannosa

e, nei casi più gravi,

  • aggressività
  • diarrea.

Se è questa la vostra situazione, vi consigliamo di evitare l’auto se non per reali esigenze di spostamento. Se non potete fare a meno di trasportare il cane in auto, recatevi preventivamente dal veterinario e fatevi prescrivere qualche farmaco specifico.

mal d'auto del cane

Riepilogando: alcuni brevi consigli per un corretto approccio del nostro cane con la macchina

Quale che sia la reazione del vostro cane all’auto, ecco alcuni consigli che possono valere per tutti, cani ansiosi e non:

  • No al cane libero in macchina. Il cane in auto deve avere poca possibilità di muoversi: in un trasportino (correttamente areato ovviamente) oppure legato con le cinture di sicurezza apposta per lui, questa condizione migliora la sua esperienza, oltre ad essere la più sicura.
  • Se possibile, finestrini leggermente abbassati. Nonostante l’aria condizionata sia l’areazione migliore, ed in certe condizioni climatiche lo è certamente, potendo, sarebbe utile avere un flusso d’aria esterna. Il cane ama l’aria e il vento, in quanto gli consente di raffreddarsi in modo efficace.
  • In caso di lunghi viaggi, fare pause frequenti e brevi sgambate. Questo accorgimento è fondamentale per non farlo sentire costretto in modo esagerato ad una condizione di disagio.
  • Consentigli di guardare davanti e non costringerlo a guardare dai finestrini laterali. Guardare nella direzione in cui si sta marciando può migliorare l’esperienza di viaggio.
  • Non fumare in macchina. Gli odori forti come quello del fumo sono molto fastidiosi (oltre ad essere dannosi) e può aggravare pesantemente la sensazione di nausea, anche se i finestrini sono aperti.
  • Se manifesta ansia, stategli vicino. Alcuni cani particolarmente ansiosi e che hanno sviluppato dipendenza dalla presenza con il proprietario, possono avere beneficio dallo stare affianco a lui durante il viaggio. Questo sempre in condizioni di sicurezza.
  • Somministrare piccole quantità di cibo prima di iniziare il viaggio. Meglio non affrontare il viaggio con lo stomaco totalmente vuoto: nausea e rigurgito possono attenuarsi con la somministrazione di piccole quantità di cibo. Inoltre, per il rinforzo positivo, se il cane è molto tranquillo, premialo anche durante il viaggio.
Condividi
Valentina
 

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments