Antonio

Author Archives: Antonio

Unghie cani: consigli su come curarle

Le unghie dei cani sono composte una struttura semitrasparente che determina l’estremità delle dita.

In base alla loro forma si distinguono in:

artigli, ricurvi e appuntiti, presenti nella maggior parte delle specie

unghie appiattite tipiche dei primati.

La funzione delle unghie del cane è quella di facilitare la presa, contribuire alla stabilità strutturale delle dita, limitando l’usura della carne del dito a contatto con il terreno.

Continua a leggere

22 giugno: Giornata Mondiale del Cane in Ufficio

Non sono più solo i grandi colossi, come Google e Amazon, a permettere ai padroni di farsi accompagnare dal proprio cane in ufficio, ma anche realtà più piccole.

Portare i cani in ufficio sta diventando una prassi consolidata in tanti Paesi e in tante aziende di tutte le dimensioni. E ci sono tantissimi benefici!

Per questo motivo il 22 giugno di celebra la Giornata Mondiale del Cane in Ufficio.

Continua a leggere

Alano, il cane gigante. Caratteristiche di razza

L’Alano, o Deutsche Dogge è davvero un cane maestoso: gigante non solo di taglia, ma anche di cuore, nobile e fiero.

Di origine tedesca, impropriamente chiamato “Gran Danese”, appellativo che gli è stato attribuito negli anni, è un cane di taglia gigante selezionato per la sua bellezza ed eleganze che spesso, purtroppo, mette in secondo piano la sua intelligenza e la sua grande capacità di apprendimento.

Continua a leggere

La muta del cane: come gestirla senza inconvenienti

La muta del cane, o cambio del pelo, è una una situazione ciclica che si ripete due volte all’anno e dura in media dalle tre alle quattro settimane:

  • all’arrivo della primavera, con la perdita del pelo invernale
  • all’arrivo dell’autunno, con la perdita del pelo estivo

Questo succede perché il cane possiede un manto adatto alla stagione fredda (molto più abbondante), e uno adatto alla stagione calda (più leggero). La muta varia per intensità e per durata in base alla razza del cane, ed il pelo cade progressivamente dal retro verso la parte anteriore.

Continua a leggere

Allergia ai pollini nel cane: come comportarsi

Anche i cani, come i loro padroni umani, possono soffrire di allergia ai pollini. Questo disturbo si manifesta soprattutto in primavera e durante l’estate, quando, con i primi caldi, i pollini cominciano a diffondersi ovunque e vengono inalati.

L’allergia insorge nei primi anni di vita del cane: i sintomi classici si manifestano con il grattarsi, leccarsi le zampe, il mordersi e con lo sfregamento del muso.

Questi sono sintomi a cui occorre prestare particolare attenzione perché il mordersi può portare ad infezioni cutanee batteriche anche piuttosto gravi, fino a provocare piaghe aperte diffuse.

Continua a leggere