Colpo di calore: come difendere il nostro cane

Finalmente è arrivata l’estate e il caldo tanto agognato.

Non tutti però apprezzano il caldo, soprattutto quando le temperature sono molte elevate: per alcune persone il caldo può essere anche pericolo. E anche per i cani, che facilmente possono essere soggetti al colpo di calore.

Cos’è il colpo di calore

La regolazione della temperatura corporea è una funziona naturale di ogni organismo vivente.

Ogni animale (noi compresi) ha i suoi metodi per regolare la temperatura corporea e mantenerla a livello ottimale:  i rettili per esempio “prendono il sole”, molte specie vanno in letargo quando è freddo per non disperdere calore, altri ancora sfruttano l’energia ingerita con il cibo, gli umani sudano.

La regolazione della temperatura permette agli organi di funzionare correttamente e i meccanismi per il mantenimento della temperatura ottimale permettono di mantenere il calore nell’organismo quanto fuori è freddo, e di espellere quello in eccesso quando fuori è caldo.

Quando l’organismo non riesce a regolare più la temperatura corporea espellendo il calore in eccesso, si verifica il colpo di calore.

Leggi ancheUn cane chiuso in auto può morire in 6 minuti!”

Come regolano la propria temperatura i cani?

L’espulsione del calore in eccesso dall’organismo dei cani, e anche dei gatti, avviene attraverso la respirazione: con il respiro il cane espelle umidità calda e abbassa la temperatura corporea.

Fino a quando il cane avrà umidità in corpo che veicola il calore da espellere, lo farà semplicemente respirando; poi rimarrà disidratato, e così il calore rimarrà all’interno dell’organismo, portando la temperatura a 40º-41º.

Per effetto di alcuni veleni che provocano contrazioni muscolari involontarie che, a loro volte, generano calore o per effetto del caldo può instaurarsi il meccanismo del colpo di calore. La situazione tipica è quella del cane che rimane legato senza acqua sotto il sole, o chiuso in macchina sotto il sole in estate con i finestrini chiusi

Quali sono i sintomi?

Non tutti i cani soffrono il caldo alla stessa maniera.

Ci sono alcune razze, i cosiddetti cani brachicefali (bulldog, carlino, pechinese) che soffrono particolarmente l’esposizione al caldo perché la loro tipica conformazione di muso corto e testa larga rende più difficile la respirazione i maniera cronica.


Un intervento corretto può salvargli la vita


KIT DI PRIMO SOCCORSO

Tutto il materiale essenziale per essere pronti a qualsiasi evenienza.

Inoltre, particolarmente a rischio anche i cuccioli, i cani anziani, quelli malati e quelli portatori di patologie cardiache.

Il colpo di calore si manifesta attraverso alcuni sintomi molti tipici:

  • respirazione accelerata,
  • alta temperatura corporea,
  • vomito,
  • mucose arrossar,
  • difficoltà a camminare.

In casi estremi si può arrivare al collasso e alle crisi convulsive.

Colpo di calore: come difendere il nostro cane

Come intervenire?

Nel caso in cui un cane sia vittima del colpo di calore, si deve prima di tutto bagnarlo con acqua fresca, magari immergendolo in una vasca o avvolgendolo con un telo bagnato.

Per evitare effetti collaterali, è importante smettere con questa operazione quando la temperatura dell’animale ha raggiunto i 40°C circa.

In ogni caso, l’animale dovrà essere tempestivamente visitato da un veterinario.

Come evitare il colpo di calore

Esistono vari modi per prevenire il colpo di calore, che possono essere riassunti alcuni punti.

1) Non lasciare il cane in auto: nei mesi più caldi è bene non lasciare il cane nell’auto, anche se è parcheggiata all’ombra e i finestrini sono abbassati. La temperatura all’interno dell’abitacolo, infatti, potrebbe comunque salire.

2) Evitare lunghe passeggiate: durante la stagione calda è meglio evitare di far fare al proprio animale delle lunghe passeggiate, soprattutto nelle ore più calde. Per la passeggiata giornaliera, preferire le uscite della mattina presto o la sera tardi. Anche la temperatura dell’asfalto è più bassa e si eviteranno danni ai polpastrelli.

3) Assicurargli sempre acqua fresca: lasciare sempre a disposizione del cane una ciotola di acqua fresca e pulita da bere.

4) Rispettare i suoi ritmi: quando fa molto caldo il cane potrebbe cominciare a dormire di più e a mangiare di meno. lasciatelo riposare e non forzatelo a mangiare.

5) Non farlo esporre troppo al sole: il cane va sempre protetto dal sole. Il pelo è sicuramente una protezione, ma è bene evitare, comunque, una prolungata esposizione ai raggi solari, che potrebbero causargli dei danni alla cute, o anche problemi agli occhi e tumori cutanei.

Infine, se avete la possibilità, mettetegli a disposizione una piscina o una vasca per un bel bagno rinfrescante!

Condividi
Valentina
 

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments