Come scegliere il nome al cane: alcuni suggerimenti

Se sta per arrivare in casa nuovo amico o amica e non riesci a scegliere il nome al cane, posso provare ad aiutarti e darti qualche consiglio su come chiamare il tuo amico a 4 zampe.

Una delle prime idee che mi viene in mente, è quella di orientarti alla scelta, pensando alla taglia dell’animale e in un certo modo anche alla sua razza.

Scegliere il nome al cane in base alla taglia

Se per esempio il tuo cane è di taglia grande, come un Alano, un Rottweiler o un San Bernardo, fossi in te, eviterei di chiamarlo Piuma o Briciola.

Sarebbe di grande effetto ma forse, per lui, un po’ ridicolo.

Se il tuo cane è di taglia media, tipo un Cocker, un Beagle o un Collie, puoi optare per nomi che stiano bene con le loro fattezze medie.

Per il tuo Schnauzer, per esempio, puoi pensare a un nome neutro, come Joy o Jack e non Max ma nemmeno Pallino.

Se invece hai la passione per i cani di piccola taglia, potresti chiamare un Pinscher Nano, per esempio, Nocciola. Oppure se hai un Chihuahua gli donerebbe un nome come Fungo e non Rocky.

Il carattere

Potresti anche scegliere il nome del tuo cane, in base al suo carattere.

Se è tranquillo come un Carlino, puoi chiamarlo Biscotto o Camomilla, se è una femmina. Se è sornione e ama riposare, potresti chiamarlo Pisolo; così, se è veloce negli scatti e dagli occhi vivaci, andrebbe bene Scheggia o Fulmine. Se ha un carattere forte e abbaia spesso, gli donerebbe il nome Attila oppure Monella.

Le caratteristiche fisiche

Prendi ispirazione anche in base alle sue caratteristiche fisiche.

Se è bello peloso, gli sta bene Nuvola o Batuffolo. Se ha il pelo corto, sarebbe carino chiamarlo Spillo e non Ricciolo. Se ha il manto chiaro, magari non ti viene in mente di chiamarlo Black, anche se per contrasto potrebbe comunque essere simpatica, come idea.

Così come se fosse nero, magari non lo chiameresti Panna.

Osservalo bene.

Se ha qualche particolarità, potresti utilizzarla come nome.

Per esempio, Macchia, se ne avesse una sulla fronte.

Ha gli occhi castani o tendenti al giallo?

Non sarebbe male un bel Miele, che magari richiama anche il colore del pelo.

Scegliere il nome al cane 1

Fulmine – Cane da soccorso di Pompieri Senza Frontiere addestrato per la ricerca in superficie

I nomi di persona

Sempre più spesso, capita di sentire chiamare il cane con nome di persona.

Conosco cani che si chiamano Jacopo e Francesco, così come Bea e Carletto.

È anche vero però, che al giorno d’oggi, gli umani, vengono chiamati con nomi adatti ai cani.

Chi abbia iniziato per primo ad invertire la moda, non so stabilirlo.

Se proprio devi chiamare con un nome di persona il tuo cane, forse dovresti scegliere quelli meno in uso. Non è grave se lo chiami Rudy, visto che sembrerebbe più che altro un diminutivo.

Sarebbe sempre meglio di Rodolfo.

Fossi in te, eviterei di chiamarlo come qualche parente o vicino di casa.

Se non altro per non creare casi di omonimia in famiglia o nel tuo palazzo.

Sarebbe meglio anche non chiamarlo con il nome del tuo precedente cane.

È sempre meglio diversificare: sono comunque due animali diversi e mettere lo stesso nome non riporterà indietro il primo cagnolino che hai avuto.

Se il cane aveva già un nome, messo magari dal precedente padrone o da chi lo ha fatto nascere e crescere per i primi tre mesi, dovresti cercare di mantenere quel nome, anche se non ti piace tanto.

Ciò per evitare che il tuo cagnolino si confonda.

Cambiargli il nome al quale si è già abituato, potrebbe non essere di suo gradimento, oltre che destabilizzarlo.

Nomi brevi

Trova un nome non troppo lungo, che non sia atono e che abbia almeno due o tre sillabe.

Per esempio pensa a Ragù e non a Raperonzolo.

Mentre il primo, essendo accentato, attirerà maggiormente l’attenzione del tuo cane, il secondo, essendo abbastanza lungo e atono, non sarà adatto ai richiami e rischierai di non essere ascoltato dal tuo animale.

Se il tuo cane aveva già un nome dato dal precedente padrone, ma è troppo lungo, anziché cambiarlo, prova ad accorciarlo.

Per esempio Mirandola, può diventare benissimo Mira, senza grossi sconvolgimenti.

Nomi di personaggi famosi, frutta, fiori.

Puoi ispirarti anche a personaggi famosi: storia, cartoni animati, fumetti, mitologia, sono alcune delle diverse possibilità che hai a disposizione per trovare il nome giusto per il tuo cane.

Spesso le persone danno al loro cane il nome di animali famosi, per esempio quelli di personaggi dello spettacolo o di animali presenti in alcuni film.

Io punterei su qualcosa di più originale, piuttosto che copiare e ritrovarsi al parco con un cane dal nome inflazionato e che si sente ad ogni richiamo.

Anche ispirarsi alla frutta e ai fiori, andrà benissimo.

Per esempio, ho conosciuto alcuni cagnolini di nome Mirto, Prugna e Ananas.

Possono essere una soluzione simpatica ed originale, se le loro caratteristiche fisiche sono comunque adatte a portarli.

Scegliere il nome al cane 3

Amy Lee – come la cantante del gruppo Evanescence

Trova le idee per scegliere il nome al cane

In rete non mancano le idee ma esistono anche diversi libri che sono vere e proprie guide di nomi dei cani, in ordine alfabetico; puoi sfogliarne qualcuna, così come accade quando si sceglie il nome dei bambini.

Sta solamente a te, decidere quale ti piace di più.

Fossi in te, valuterei in base alle sue caratteristiche generali, anche se alla fine, la scelta migliore, sarà quella che si fa anche con i figli: guardalo negli occhi e decidi quale nome gli sta meglio.

Così facendo, di sicuro non sbaglierai.

Condividi
Daniele
 

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments